P
Progetto

Nuova Stazione di digestione anaerobica a servizio della linea fanghi dell’impianto di depurazione di San Giorgio di Nogaro (UD)

L’intervento interessa il depuratore di San Giorgio di Nogaro, che negli anni ha subito consistenti modifiche
Dati tecnici
  • Periodo: 2021 - 2022
  • Paese: San Giorgio di Nogaro
  • Committente: Acque del Friuli
  • Attività: Progettazione Preliminare
Progetto

Nel progetto si è valutata l’alternativa di utilizzo di configurazioni monostadio o doppio stadio per la fase anaerobica. In generale si preferisce utilizzare configurazioni monostadio per impianti a basso-medio carico organico. In caso di substrati caratterizzati da una significativa presenza di componenti rapidamente biodegradabili diventa più opportuno utilizzare configurazioni a doppio stadio che offrono la possibilità di operare con cinetiche elevate nel primo stadio a fronte di carichi organici più elevati.
La recente evoluzione tecnologica ha permesso di realizzare vasche di digestione, opportunamente equipaggiate, con elevate performance in termini di riduzione dei solidi volatili e riduzione complessiva del fabbisogno termico. Pertanto diventa vantaggioso, da punto di vista sia dei costi di investimento sia della semplicità gestionale, operare con configurazione monostadio, laddove è possibile garantire:
• miscelazione ottimale sia per garantire l’uniformità del riscaldamento sia per assicurare un costante intimo contatto fra i fanghi freschi e quelli in corso di digestione (ad elevato contenuto di batteri anaerobici);
• rapporto tra carico dei fanghi freschi e scarico dei digeriti in modo tale da mantenere un’elevata concentrazione all’interno del reattore.

P
Progetti

Interventi recenti

Vedi tutti i progetti
Ambiente

SIA, VIA, VIncA per impianti fotovoltaici e agro-fotovoltaici

Marittima

Messa in sicurezza del tratto di sponda ovest del canale industriale ovest – Porto Marghera (VE)

Ciclo idrico integrato

Revisione del piano d’ambito ATO Valle del Chiampo

Ciclo idrico integrato

Master plan degli interventi di manutenzione e riqualificazione del fiume Sangro e per l’implementazione progettuale del primo lotto