Nuova sede provinciale della CISL –  unione sindacale territoriale di Vicenza

Chiudi scheda
Sede provinciale CISL
Sede provinciale CISL
Sede provinciale CISL

L’edificio si presenta come una composizione di tre volumi, ciascuno con proprie caratteristiche, funzionalmente correlati ed armonicamente assonanti. Il volume di ingresso, ad un piano, accoglie la hall di accettazione e sosta, una sala riunioni fruibile anche autonomamente e gli uffici dei servizi a maggior afflusso di pubblico. Il volume arretrato, di quattro piani, ospita: al piano terra il CAAF/CISL, ai piani superiori le sedi delle federazioni e della segreteria provinciale. Il corpo di raccordo si presenta come una torre che racchiude il vano scale e gli elevatori. Il volume contenuto rispetto all’area disponibile, la proporzione delle diverse altezze dei tre elementi architettonici, il loro gioco cromatico, le sistemazioni esterne a verde e la realizzazione di adeguati parcheggi, hanno garantito un risultato qualificante non solo per la sede CISL, ma anche per il quartiere in cui l’edificio si inserisce.

Volendo vedere l’edificio in termini simbolici:

  • la “piastra” frontale può far pensare alla piazza pubblica, ad un punto d’incontro e di relazione;
  • il corpo degli uffici ad un edificio industriale;
  • la torre dell’ascensore e delle scale ad una ciminiera.

La sfida era anche trovare una soluzione semplice e riconoscibile, attenta all’aspetto formale tramite l’utilizzo di materiali locali, e la composizione architettonica risponde a tale sfida:

  • la “piastra”, è rivestita, costruzione unica, di pietra estratta dalle cave locali;
  • il “palazzo”, è rifinito con intonaco colorato “caldo”;
  • la “torre”, simbolo e punto focale dell’intero complesso, è rivestita in lamiera metallica microforata di colore verde chiaro.

Nella redazione del progetto, particolare attenzione, è stata posta al risparmio energetico, ricorrendo alla tecnologia passiva ed attiva:

  • isolamento termico tramite “tetti verdi”;
  • cappotto esterno alle murature;
  • sistemazione del verde esterno;
  • utilizzo di energie rinnovabili, quali l’energia solare e geotermica. Per il miglior uso dell’acqua piovana, sono state realizzate una vasca di raccolta e superfici esterne drenanti.