Ospedale di Vicenza: completamento del V lotto progetto 3° stralcio

Chiudi scheda
Ospedale Civile
Ospedale Civile
Ospedale Civile

Le opere edili previste nel progetto di terzo stralcio del V lotto dell’Ospedale Civile di Vicenza sono state le seguenti:

  • Completamento delle opere interne dei livelli di degenza 5°, 6° e 7°. Ai livelli 5°, 6° e 7° risulta già eseguita la controfodera dei pannelli prefabbricati di tamponamento e dei pilastri esterni, realizzata in muratura in laterizio intonacata, con interposto strato di isolamento in poliuretano; risultano inoltre già posti in opera tutti i serramenti, ad esclusione di quelli interessanti il lato sud dell’edificio, e le facciate continue.
  • Completamento dell’ala sud dell’ 8° livello con ricavo di studi medici e servizi;
  • Realizzazione di murature in laterizio di vario genere anche per ricavo di servizi igienici;
  • Compartimentazioni REI 120’, realizzate con tramezzi in blocchi di laterizio alveolare sp. cm 12;
  • Realizzazione di suddivisioni interne di separazione tra i locali mediante pareti attrezzate;
  • Posa in opera di serramenti esterni del tipo a facciata continua;
  • Realizzazione di una chiesetta sulla copertura del IV lotto La chiesetta prevista sulla copertura del IV lotto, si articola su di un unico piano a pianta rettangolare, delle dimensioni di circa 15,30 x 7,30 ml.
  • Realizzazione di una passerella di collegamento tra IV e V lotto a livello 0 (collegamento tra le centrali tecnologiche). Si tratta di un collegamento, a livello 0 (centrali tecnologiche), tra il IV ed il V lotto. Al fine di evitare cedimenti differenziali rispetto agli edifici esistenti, e data l’esiguità dei carichi in gioco, la passerella è sostenuta da due travi in c.a. della lunghezza di circa 10 ml, poggianti sulle esistenti fondazioni su pali di grosso diametro dei due lotti collegati.
  • Realizzazione di una nuova centrale dei gas medicinali. Nell’area scoperta ad ovest del V lotto è prevista una nuova centrale dei gas medicinali; si tratta di una struttura in c.a., composta essenzialmente da muri in c.a. dello spessore di 25/30 cm su fondazioni continue, collegate da una platea armata con rete elettrosaldata a doppia maglia dello spessore di cm 25, in grado di sopportare carichi di 2.000 kg/mq; la platea dotata di pendenza verso l’esterno, si estende anche all’area esterna di manovra dei mezzi di rifornimento.
  • Sistemazione a giardino pensile della copertura del IV lotto. Il progetto prevede la sostituzione dell’attuale pacchetto impermeabilizzante-coibente sulla copertura del IV lotto (tetto rovescio con ghiaino) con la posa in opera di un tetto verde avente le stesse caratteristiche di quello realizzato sulla terrazza al 3° livello del V lotto.