Adeguamento e potenziamento depuratore di Servola, Trieste – opere di 1° lotto, 5° stralcio – bonifica “area y” – intervento cofinanziato con risorse fsc 2007-2013

Chiudi scheda
Depuratore di Servola
Depuratore di Servola
Depuratore di Servola
Depuratore di Servola
Depuratore di Servola
Depuratore di Servola
Depuratore di Servola

Il Progetto consiste nella bonifica della cosiddetta area “Y”, una stretta fascia all’interno dell’area Portuale di Trieste utilizzata per la viabilità dei mezzi che si dirigono alla Ferriera di Servola e alla Piattaforma Logistica. Questo intervento è il completamento di quanto prevista dal Progetto Definitivo “Progetto di bonifica del sito per il nuovo impianto di depurazione di Servola Revisione 01”; già approvato nel 2012 in Conferenza dei Servizi e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e in parte già realizzata, per la cosiddetta area “X-Y”. Gli scavi di bonifica previsti consentiranno la rimozione e lo smaltimento dei volumi dei poligoni risultati contaminati oltre le CSR o in cui siano risultati superati di oltre 10 volte i limiti delle CSC definite per siti industriali (col.B, Tabella 1, allegato 5, parte V, D. Lgs 152/2006).

Gli scavi avranno corso a valle della rimozione della pavimentazione presente su tutta l’area; la modalità operativa della bonifica è riassumibile nei seguenti passaggi:

  • scavo su Suolo Superficiale (SS) o Suolo Profondo (SP) come previsto dagli elaborati di PE;
  • collaudo dello scavo con analisi su Pareti (P) e Fondo Scavo (FS) come previsto dal Protocollo Operativo (PO): documento redatto sulla base di quanto eseguito nella bonifica della contigua area “X-Y” e dell’interazione con gli Enti preposti;
  • riuso in sito del materiale <CSR se conforme ai limiti riportati in PO;
  • smaltimento materiale >CSR o non conforme ai limiti citati sopra ad idoneo impianto;
  • specifica prodcedura, riportata nel PO, in caso di rinvenimento di amianto.

Oltre alle operazioni di bonifica, sinteticamente elencati sopra, sono previsti interventi di:

  • gestione delle interferenze con le reti acquedottistica ed elettrica;
  • consolidamento di uno scatolare interrato utilizzato per lo smaltimento delle meteoriche;
  • ripristino della pavimentazione stradale e di un muretto in calcestruzzo da demolire.