Interventi urgenti per l’arresto del dissesto di un tratto della sponda nord del canale industriale sud a Porto Marghera

Chiudi scheda
Canale industriale di Porto Marghera
Canale industriale di Porto Marghera
Canale industriale di Porto Marghera
Canale industriale di Porto Marghera

Il Progetto riguarda l’intervento urgente di arresto del dissesto di un tratto della Sponda Nord del Canale Industriale Sud a Porto Marghera causato da un eccezionale approfondimento del fondale in accosto che ha comportato, per un tratto di sponda di circa 100m, un evidente spostamento verso il canale di oltre 3m in testa, rompendo anche i tiranti che costituivano il contrasto della sommità delle palancole e che erano stati aggiunti al marginamento nel 2006 a seguito delle evidenze della progressione dello scouring e di un primo spostamento del marginamento. Da un punto di vista macroscopico l’avanzamento del marginamento connesso ad una prevalente rotazione della palancola rispetto alla flessione, hanno comportato il contestuale sprofondamento della fascia retrostante di oltre 2.5m e la rottura delle tubazioni di drenaggio e dei relativi pozzetti.

La circostanza riscontrata esige un immediato intervento che impedisca un ulteriore danneggiamento del marginamento e che costituisca la prima necessaria azione propedeutica alla successiva di messa in pristino che consenta di recuperare la geometria delle opere, cioè la verticalità e la posizione del filo di sponda, e la pienezza delle funzioni ambientali di messa in sicurezza permanente delle aree retrostanti, cioè la tenuta strutturale delle sponde e quella idraulica delle acque di falda.
A tal fine il Progetto ha previsto il rispristino della quota di fondale di accosto come previsto da progetto originario a quota -6.00m s.l.m. tramite un riporto di ghiaia di pezzatura 20÷150mm e sacconi da 2t a protezione, in modo da resistere alle correnti generate dai rimorchiatori che operano nel canale, causa principale del continuo approfondimento del fondale.